• DIRETTIVA CSDR BILANCI DI SOSTENIBILITA' E LUBRIFICANTI

Il processo di cambiamento del modello produttivo finalizzato a ridurre l'impatto ambientale delle imprese attraverso l'adozione di processi e tecnologie innovative ad alto rendimento e basso consumo energetico prosegue lentamente ma inesorabilmente.

Se qualcuno pensa che temi quali la TRANSIZIONE ECOLOGICA , la GREEN ECONOMY, la RIDUZIONE DELLE EMISSIONI di CO2 siano solo parole al vento, slogan destinati a sparire , ebbene si sbaglia: non solo il cambiamento è tuttora attuale e reale, ma ha fatto un ulteriore e fondamentale passo in  avanti entrando anche nell'universo della finanza.

A livello globale le amministrazioni, le Istituzioni e i soggetti politici  hanno compreso che è la finanza la vera chiave per accelerare il cambiamento ed hanno messo in atto interventi finalizzati a rendere la finanza sostenibile. Come ? 

Introducendo, ad esempio,  l'obbligo di redigere i BILANCI DI SOSTENIBILITA', ovvero rendicontazioni non finanziarie delle iniziative intraprese dalle imprese per migliorare le proprie PERFORMANCE AMBIENTALI , SOCIALI e  di GOVERNANCE.

A livello europeo è infatti entrata in vigore al Direttiva 2022/2464/UE (cd. CSDR) che introduce l'obbigo di redazione del BILANCO DI SOSTENIBILITA' e la STANDARDIZZAZIONE dei Report ESG.

Questa Direttiva prevede la progressiva estensione dell’obbligo a determinate categorie di imprese, secondo queso schema:

  • PERCHE' ne parliamo?
  • In che modo entrano i LUBRIFICANTI BIODEGRADABILI entrano in questo ambito?  

Il motivo è che il meccanismo dei REPORT di SOSTENIBILITA' porta inevitabilmente alla creazione di una VALUE CHAIN di clienti e fornitori, coinvolti nella redazione del bilancio di sostenibilità attraverso specifici questionari che le società interessate gli sottopongono per dare pubblicità delle iniziative e soddisfare l’esigenza di TRASPARENZA, SICUREZZA, UNIFORMITA' e CONCRETEZZA che sono alla base della nuova FINANZA. 

  • ESISTE un OBBLIGO SPECIFICO in merito alla scelta dei LUBRIFICANTI?

NO, come in molti contesti trattati, anche in questo caso NON SUSSITE ALCUN OBBLIGO DI INVESTIRE IN LUBRIFICANTI BIODEGRADABILI, MA se da un lato una tale scelta risulta nell'immediato piiù costosa, nel medio e lungo periodo apporta senza dubbio maggiori benefici. 

I  lubrificanti ad alto rendimento oltre a garantire una performance ottima, presentano caratteristiche di DURATA OPERATIVA (Long Lasting) e DI FORMULAZIONE (a base sintetica, molti formulati con materie prime provenienti da fonti rinnovabili) che contribuiscono a migliorare anche gi aspetti SOCIALI e d i GOVERNANCE delle imprese. 

  • AMBIENTE: la scelta di un lubrificante ad alte prestazioni ECL piuttosto che di un prodotto a base minerale può contribuire a ridurre le emissioni di CO2
  • SOCIALE: Il personale è necessariamente formato e deve possedere le competenze adatte a gestire prodotti o processi sostenibili, acquisendo quindi skill specifiche determinano di conseguenza il miglioramento
  • GOVERNANCE: Rivolgersi a fornitori di prodotti sostenibili ancorchè più costosi denota coerenza con gli obiettivi e gli impegni dichiarati e quindi affidabilità del corpo dirigenziale

 

 

 

 

 

Stai pensando di redigere un report di sostenibilità o sei tenuto a farlo per legge ? Contattaci per  scoprire la gamma completa di lubrificanti ad alte prestazioni Shell PANOLIN che inseritei in un BILANCIO di SOSTENIBILITA' possono aiutarti a migliorare la tua performance AMBIENTALE