• GLI OLI LUBRIFICANTI BIODEGRADABILI NEL PREZZARIO DELLA REGIONE PIEMONTE

prova

Il processo di TRANSIZONE ECOLOGICA (e DIGITALE) di cui spesso parliamo è un obiettivo NECESSARIO ed URGENTE considerato ormai prioritario e cruciale a livello globale, per evitare un rapido peggioramento della situazione climatica, già estremamente compromessa,  a maggior ragione ora che si avverte come PRIMARIA l'ESIGENZA di AUTOSUFFICENZA ENERGETICA , anche, ma non solo, attraverso l'USO DI PRODOTTI DURATURI AD ALTO REDIMENTO  e  BASSO IMPATTO AMBIENTALE..

 

In questo contesto, segnaliamo una novità sperimentale ma utilissima che va proprio in questa direzione: L'INTRODUZIONE NEL PREZZARIO REGIONALE  DELLA REGIONE PIEMONTE, alla SEZ.30 "COMPONENTI EDILIZI RISPONDENTI AI C.A.M.", della voce OLII LUBRIFICANTI DI TIPO ECOLOGICO nel RISPETTO DELLE PREVISIONI DEL DECRETO C.A.M. per le ipotesi di NOLI DI MACCHINARI PER L'EDILIZIA.

Innanzitutto partiamo dal capire cos'è il prezziario.

 

  • IL PREZZARIO

E' lo strumento operativo di riferimento per gli operatori economici che intendono partecipare ad un bando di gara pubblico per la fornitura di un servizio: in esso sono riportati le voci di costo dei materiali e del personale in  modo da fornire ai progettisti  un primo elenco di materiali che rispettino le disposizioni di legge , e che quindi devono tenere conto anche dei materiali che sono conformi ai C.A.M.

I prezzari regionali sono finalizzati da un lato a garantire la serietà e la qualità delle prestazioni finali rese dall'operatore selezionato, dall'altro a regolare il mercato delle opere pubbliche e a prevenirne le storture.

I prezzi indicati, compresi quelli dell'olio lubrificante, si basano sulle rilevazioni dei prezzi medi sul mercato.

 

 

  • PERCHE' L'INSERIMENTODI QUESTE VOCI NEL PREZZARIO?

La regolamentazione delle gare pubbliche d'appalto è disciplinata dal Codice degli appalti (D.Lgs. n.50 del 18 aprile  2016) che, in particolare all'articolo 34, stabilisce l'obbligo per le stazioni appaltanti di contribuire al conseguimento degli obiettivi ambientali stabiliti dal Piano di azione Nazionale sul GPP e poiché una delle emanazioni attuative di questo piano sono i decreti sui Criteri Ambientali Minimi, ne consegue che anche le voci dei prezzari, strumenti operativi di riferimento per gli operatori, devono essere in linea con il dettato normativo e prevedere tra le voci costo anche quelle relative a materiali conformi ai C.A.M.

Anche grazie alle misure di incentivazione fiscale introdotte nel corso degli ultimi anni, il mondo della produzione si è aperto ai C.A.M. ed ora sono presenti sul mercato diversi prodotti che rispondono alle caratteristiche previste dai Decreti e  sono quindi idonei alla progettazione: per questo la Regione PEIEMONTE ha introdotto in via sperimentale (e - va detto - parziale) queste nuove voci nel suo prezzario

 

  • Olii LUBRIFICANTII BIODEGRADABILI

Il capitolo 30.A10 del PREZZARIO 2021 della Regione PIEMONTE è dedicato ai noli  di macchinari che prevedono l'uso di olii lubrificanti biodegradabili in conformità alle disposizioni di legge: il DM 11 ottobre 2017, "C.A.M. edilizia" al punto 2.7.5.2 recita "L’appaltatore deve utilizzare, per i veicoli ed i macchinari di cantiere, oli lubrificanti che contribuiscono alla riduzione delle emissioni di CO2, e/o alla riduzione dei rifiuti prodotti, quali quelli biodegradabili o rigenerati, qualora le prescrizioni del costruttore non ne escludano specificatamente l’utilizzo".

Se le caratteristiche dei lubrificanti rigenerati (ed il prezzo) rimangono le stesse degli originali, compreso il potenziale inquinante, la vera novità è rappresentata dai prodotti biodegradabili, frutto di una tecnologia  diversa che conferisce caratteristiche nuove anche dal punto di vista delle prestazioni economiche L'introduzione di questa voce pur essendo sperimentale è molto utile perché s permette agli operatori di quantificare con precisione il valore economico del servizio.

Sottolineiamo che il DM in oggetto , pur contemplando sia oli lubrificanti biodegradabili che rigenerati, parla di DOVERE dell'APPALTATORE di UTILIZZARE OLI LUBRIFICANTI CHE CONTRIBUISCONO ALLA RIDUZIONE DELLE EMISSIONI DI CO2 e/o ALLA RIDUZIONE DEI RIFUTI PRODOTTI: queste spno le caratteristiche dei prodotti PANOLIN !

 

  • I LUBRIFICANTI PANOLIN CONFORMI AI C.A.M.

PANOLIN da OLTRE 35 ANNI è leader nella produzione di lubrificanti e grassi biodegradabili: ad altissima resa, estrema durata operativa e basso impatto ambientale, lungo tutto il corso di vita del prodotto.

Confrontando le caratteristiche che i decreti sui C.A.M. stabiliscono per gli oli lubrificanti, è emerso che molti dei prodotti PANOLIN rispettano pienamente detti criteri: per questo PANOLIN , in collaborazione con E.C.O. Italia ha selezionato una elenco di prodotti che possono essere inseriti nelle proposte degli operatori intenzionati a partecipare a gare pubbliche d'appalto per le quali è richiesto l'uso - anche - di lubrificanti biodegradabili.

Oltre a questo, PANOLIN rilascia anche una dichiarazione di conformità dei suoi lubrificanti allo specifico Decreto cui la gara d'appalto si riferisce, assumendosi coì la responsabilità di quanto dichiarato.

 

SE INTENDI PARTECIPARE AD UNA GARA PUBBLICA D'APPALTO NELLA QUALE E' RICHIESTO L'USO DEI LUBRIFICANTI CONFORMI AI C.A.M. CONTATTACI !

POSSIAMO AIUTARTI A SELEZIONAREI PRODOTTI PIU'ADATTI E FORNIRTI LA DICHIARAZIONE DI CONFORMITA' RILASCIATA DA PANOLIN !